Uncategorized

Come digiunare bene per 5 giorni

Qui trovi le istruzioni passo dopo passo per un digiuno a base di acqua della durata di 5 giorni.

Per avere dei risultati concreti, ti consiglio di farlo almeno per tre giorni. Se ti senti bene, puoi prolungarlo anche ben oltre i 5 giorni.

Durante il digiuno è importante restare tranquilli e non avere impegni, per poter lasciar riposare il corpo e la mente. In questo processo, abbiamo bisogno di focalizzare tutte le nostre energie sulla depurazione e sulla riparazione dei tessuti.

È opportuno farlo in un luogo accogliente, silenzioso, con acqua pulita a disposizione e la possibilità di fare brevi passeggiate nella Natura. Se la temperatura stagionale è molto fredda oppure molto calda, è necessario che il luogo offra un riparo naturale da questi estremi, per esempio con un buon riscaldamento o un’arieggiatura fresca della stanza.

Il digiuno si svolge in tre fasi:

  1. preparazione,
  2. digiuno vero e proprio,
  3. fase di ripristino.

La preparazione richiede tre giorni. Nei tre giorni, si elimina qualsiasi sostanza intossicante (caffè, alcol, zucchero bianco, fritti, cibi elaborati o industriali, droghe e farmaci non prescritti dal medico) e il glutine. Si evitano carne, pesce e latticini. Si tiene un’alimentazione estremamente leggera e si mangia frutta fresca, senza mescolarla agli altri alimenti. Nel secondo e terzo giorno si consumano esclusivamente succhi di frutta o di verdura (filtrati per eliminare le fibre). Per tutti e tre i giorni si beve acqua a temperatura ambiente, nella quantità che si sente adeguata, senza esagerare.

Poi si inizia il digiuno a sola acqua. L’acqua deve essere della migliore qualità possibile, filtrata o proveniente da una fonte pulita. Se ne può bere quanta si desidera. A un certo punto (in genere dopo un paio di giorni), il corpo inizia a depurarsi e a espellere le tossine. Possono esserci diversi tipi di manifestazioni, da molto lievi a più fastidiose, come mal di testa, dolori, sudore o alito cattivo, arrossamenti o foruncoli. Possono esserci anche momenti in cui ci sentiamo vulnerabili, o presi da forti emozioni, o completamente svuotati da ogni energia. Potrebbe arrivare anche il bisogno di piangere. Sono tutti sistemi che il corpo usa per espellere le tossine fisiche ed emozionali. Non trattenere nulla: se ti viene da piangere, piangi, se ti viene da ridere, ridi, se ti viene da dormire, dormi. Molti si spaventano per questi sintomi e smettono il digiuno proprio nel momento in cui il corpo inizia a scaricare i rifiuti. Tieni duro e continua. Questi fastidi hanno una breve durata.

Dopo tre giorni circa, il corpo entra nella fase di riparazione e ricostruzione dei tessuti. Se senti che sta andando bene per te, puoi continuare più a lungo dei 5 giorni. Ricorda solo che più lungo è il digiuno, più lunga sarà la fase di ripristino. La durata della fase di ripristino dovrebbe essere pari alla durata dei giorni di digiuno.

Eccoci arrivati all’ultima fase, il ripristino, che ha un’importanza fondamentale. Molte persone, a questo punto, si tuffano sul cibo. Questo comportamento non solo cancella ogni beneficio del digiuno, ma impone al corpo in fase di ripresa un carico di tossine peggiore di quello precedente. Piuttosto che comportarsi così, è meglio non fare nemmeno il digiuno.

Si riprende a nutrirsi con un mezzo bicchiere di succo di frutta fresco. Dopo qualche ora, lentamente e mettendo attenzione ai segnali del corpo, si può bere dell’altro succo. Nel secondo giorno, si continua con il succo, introducendo anche una zuppa di verdura molto leggera, senza sale. Dopo il digiuno sentirai i gusti amplificati e il sale non ti mancherà. È importante consumare i succhi separatamente dalla zuppa

Nei giorni successivi riprendi ad aumentare il cibo solido, un poco alla volta, masticandolo molto bene e fermandoti appena hai la sensazione di aver mangiato abbastanza. Ascolta i segnali del corpo, che ora è depurato e sa di cosa ha davvero bisogno.

Complimenti! Hai completato il digiuno e puoi goderti i benefici del tuo impegno. Se ti sembra di aver perso forza o peso, non preoccuparti. Li riprenderai spontaneamente e in fretta.

Ora puoi sfruttare l’occasione e continuare a mantenere un’alimentazione e delle abitudini sane, per mantenere un corpo pulito dalle tossine, capace di ricostruire i tessuti e con un sistema immunitario in piena forma.